206,00I.V.A. compresa

X

206,00I.V.A. compresa

Condividi sui Social

Corso di Project Management

Programmazione e definizione risorse

Con una introduzione ai concetti della gestione delle organizzazioni ed una focalizzazione maggiore sulla realizzazione di attività e prodotti, vengono trattate le metodologie generali per la pianificazione, lo sviluppo ed il controllo delle attività. L’attenzione è quindi focalizzata sulla fase di programmazione di un progetto. Così, sono introdotte le metodologie comunemente utilizzate e rapportate alla disponibilità degli strumenti software più comunemente adottati.

Sono trattate, nella fase di pianificazione, le risorse, gli obiettivi e le attività definendone i legami e le modalità di utilizzo e calcolo. Viene esaminata ed analizzata passo per passo la procedura di programmazione descrivendo in parallelo le modalità di applicazione con gli strumenti del management di progetto.


OBIETTIVI PROFESSIONALI
Seguendo il Corso di Project Management si familiarizzerà con le terminologie, i metodi e le procedure che sono alla base del project management. L’utilizzo in parallelo di uno sviluppo di quanto indicato in via teorica con uno strumento software consente di recepire i rudimenti di una tipologia di programmi piuttosto specialistici.


OBIETTIVI FORMATIVI
Per chi possiede una formazione tecnica il corso introduce degli argomenti di tipo psicologico e statistico che normalmente non sono conosciuti. Per chi invece ha formazione più specificatamente umanistica sono trattati temi per la razionale rappresentazione dei comportamenti e delle attività di gruppo.


DESTINATARI
Il corso Corso di Project Management è rivolto a tutte le professioni coinvolte nella gestione di progetti complessi, fornendo le nozioni di base per affrontare il project management. Per chi proviene dalla economia e tecnica aziendale il corso fornisce alcuni degli elementi specialistici per l’organizzazione d’azienda, limitatamente alla pianificazione a breve o degli obiettivi.


Crediti formativi riconosciuti

Fruizione del corsoIl Docente

Programma

PROGRAMMA

UNITÀ DIDATTICA 1

1. Introduzione al Project Management
1.1. I Cenni introduttivi
1.2. I processi produttivi
1.3. I progetti di ingegneria
1.4. I progetti con realizzazione di opere

UNITÀ DIDATTICA 2

2. Realizzazione di attività Complesse: dall’idea alla sua concretizzazione
2.1. La generalizzazione del concetto di Progetto
2.1.1 I Vincoli esterni ed i fattori ambientali
2.1.2 Gli Obiettivi ed i vincoli
2.2. La definizione del programma lavori
2.2.1 La valutazione del tempo e delle risorse per eseguire il progetto
2.2.2 Cenni sulla pianificazione nelle Organizzazioni
2.3. L’ambiente gestionale per la realizzazione progetti
2.3.1 Il ruolo degli strumenti di gestione
2.3.2 L gestione del progetto, dalla pianificazione al controllo
2.4. I Principi del project management da Fayol alle odierne organizzazioni complesse
2.4.1 I principi di Fayol
2.4.2 Gli altri principi di management

UNITÀ DIDATTICA 3

3. L’analisi di un progetto e la sua programmazione razionale
3.1. La struttura logica di ogni attività: il Work Breakdown Structure
3.1.1. Il Work Breakdown structure
3.1.1.1 Le caratteristiche del WBS
3.1.1.2 Un esempio applicativo
3.1.2. Dall’analisi dell’obbiettivo finale alla individuazione delle relazioni causa-effetto
3.1.2.1 Le diverse modalità di scomposizione
3.1.2.2 La selezione della struttura
3.1.3. Riesame delle possibili modalità di conseguimento dell’obbiettivo finale.
3.1.3.1 Il riesame degli obiettivi
3.1.3.2 La verifica delle scomposizioni obiettivi
3.1.4. Riepilogo Rappresentazioni
3.1.4.1 Le rappresentazioni grafiche
3.1.3.2 Le rappresentazioni tabellari

UNITÀ DIDATTICA 4

3.2. L’individuazione e la definizione dei compiti elementari: task e Attività
3.2.1. Le condizioni di indipendenza dell’attività elementare
3.2.1.1 Considerazioni sull’indipendenza vettoriale
3.2.1.2 Le attività assolutamente indipendenti
3.2.1.4 Le attività con interconnessioni
3.2.1.5 Il principio del modulo generalizzato
3.2.2. Pianificazione degli avanzamenti elementari per i singoli task, l’ipotesi della linearità.
3.2.2.1 La previsione del completamento di una attività
3.2.2.2 Le considerazioni relative al mob demob per attività
3.2.2.3 L’ipotesi della linearità dell’avanzamento lavori
3.2.2.4 L’introduzione di punti di controllo o milestones

UNITÀ DIDATTICA 5

3.3. Le attività e le interconnessioni, le condizioni di vincolo
3.3.1. I vincoli di obbiettivo, tempi e costi
3.3.2. Gli obbiettivi SMART
3.3.3. I vincoli temporali
3.3.4. I vincoli di durata
3.3.5. I vincoli fine inizio
3.3.6. I vincoli fine fine
3.3.7. I vincoli ini inizio inizio
3.3.8. I vincoli fine inizio fine

UNITÀ DIDATTICA 6

3.4. La definizione delle risorse necessarie per l’esecuzione di un progetto
3.4.1. L’analisi degli obbiettivi elementari
3.4.2. Le modalità di raggiungimento obiettivi
3.4.3. Il reperimento delle risorse, la loro selezione
3.4.4. Le categorie elementari ed aggregate di risorse
3.5. L’importanza della risorsa umana
3.5.1. Il comportamento individuale
3.5.2. Le necessità biologiche e sociali
3.5.3. I motori delle azioni
3.5.4. Il fattore umano nell’organizzazione

UNITÀ DIDATTICA 7

3.6. L’organizzazione di progetto ed il management
3.6.1. Il significato dei gruppi
3.6.2. I vantaggi dell’appartenenza al gruppo
3.6.3. Le influenze dei gruppi
3.6.4. I gruppi nelle Associazioni e nell’industria
3.7. Il Planning: il management per obiettivi (MBO)
3.7.1. Gli obiettivi di una organizzazione
3.7.2. Il management per obiettivi
3.7.3. I vantaggi del management per obiettivi
3.7.4. Il management per obiettivi ed il tempo

UNITÀ DIDATTICA 8

3.8. L’assegnazione delle risorse alle attività e la definizione della durata
3.8.1. Il processo organizzativo
3.8.2. Definizione autorità, poteri e responsabilità
3.8.3. I possibili organigrammi
3.8.4. L’organizzazione in linea e staff
3.8.5. Le motivazioni da utilizzare
3.8.6. I bisogni, il successo ed il potere
3.8.7. Definizione dei requisiti posizione
3.8.8. Le risorse nel project management

UNITÀ DIDATTICA 9

3.9. La stesura del piano di progetto
3.9.1. Gli obbiettivi intermedi
3.9.2. La definizione del Master Plan
3.9.3. Il Master Plan come elemento di valutazione e misura
3.9.4. Un esempio di valutazione MBO
3.9.5. L’andamento dei costi
3.9.6. Gli stati di avanzamento lavori
3.9.7. Le proiezioni a finire
3.9.8. Le previsioni e gli aggiornamenti

UNITÀ DIDATTICA 10

3.10. La durata del progetto e la sua ottimizzazione
3.10.1. Le relazioni nel reticolo PERT
3.10.2. La riorganizzazione del progetto
3.10.3. L’equivalenza del diagramma di Gantt ed il PERT
3.10.4. Il calcolo della durata
3.10.5. La durata di una attività
3.10.6. L’accuratezza nella stima della durata
3.10.7. L’individuazione del cammino critico e della sua influenza sul tempo e costo totale del
progetto
3.10.8. L’individuazione del cammino critico e della sua influenza sul tempo e costo totale del
progetto

UNITÀ DIDATTICA 11

4. Le risorse di progetto e la loro organizzazione
4.1. L’organigramma di progetto
4.1.1. L’organizzazione dell’attività di ingegneria
4.1.2. L’organizzazione della produzione
4.1.3. L’organizzazione della costruzione e realizzazione

UNITÀ DIDATTICA 12

4.2. Le risorse materiali ed immateriali
4.2.1. L’elemento umano come risorsa cardine
4.2.2. Gli elementi materiali indispensabili per l’esecuzione delle attività
4.2.3. I fattori di produzione e le risorse accessorie critiche
4.3. Le risorse esterne
4.3.1. Il ciclo degli acquisti
4.3.2. L’utilizzo degli appalti
4.3.3. I controlli specifici per le risorse esterne
4.4. Il contenimento dei picchi di utilizzo delle risorse e la pianificazione a carico costante
4.4.1. La modellazione di Gantt con limiti sulle risorse
4.4.2. L’eliminazione dei picchi di carico
4.4.3. Riduzione dei carichi critici con pianificazioni alternative

UNITÀ DIDATTICA 13

5. Conclusioni al Project Management
5.1. Il management
5.1.1. La realizzazione di attività complesse
5.1.2. L’analisi e la programmazione di un progetto
5.1.3. Le risorse di progetto

Altri corsi nella categoria